Le nostre 4 conclusioni principali da Dreamforce 2017

KBMax presso Salesforce Dreamforce
Condividi questo articolo

Bene, un'altra Dreamforce è arrivata e se n'è andata, e quest'anno ha raggiunto un nuovo livello di grandezza con 170.000 partecipanti, $1 milioni raccolti per la parità di accesso all'istruzione e al lavoro e 2.700 sessioni. Con così tante cose in corso e la grande quantità di conoscenze provenienti dalla conferenza, volevamo catturare i 4 punti principali del nostro team che stiamo riportando nel nostro ufficio.

Kevin Jackson, vicepresidente delle vendite

La Quarta Rivoluzione Industriale è arrivata.


Un tema principale nel keynote di Marc Benioff è stata la quarta rivoluzione industriale, una nuova era di crescita nel settore tecnologico che è caratterizzata da intelligenza e connessione.

Secondo Benioff, “Ci sono tutte queste nuove incredibili tecnologie, cose come veicoli autonomi e intelligenza artificiale, nanotecnologie e computer mobili e tutte queste cose stanno davvero colpendo contemporaneamente. E le aziende si stanno davvero trasformando e stanno introducendo tutte queste nuove tecnologie per connettersi davvero con i loro clienti in modi nuovi".

Per competere in questo nuovo ambiente, la tua azienda deve utilizzare questi nuovi strumenti innovativi specificamente nello spazio 3D e AR. È stato così bello ed emozionante vedere le persone fermarsi al nostro stand per vedere le nostre configurazioni visive guidate dal cliente poiché non sapevano che esistesse qualcosa del genere.

Kevin Bennett, CTO

Il concetto di “B2B2C” è stato molto sottolineato.


Con la nuova tecnologia disponibile in questo quarta rivoluzione industriale, stanno cambiando anche le aspettative dei clienti in merito alla loro esperienza di acquisto. Si aspettano lo stesso trattamento e l'esperienza pratica che si aspetterebbero da un'esperienza di acquisto B2C: un servizio clienti eccezionale, un tasso di risposta tempestivo e un modo semplice per completare l'acquisto.

Il progresso più notevole che stiamo vedendo durante questa trasformazione è l'uso di 3D e AR nel processo di vendita. Le aziende sono ora in grado di mostrare qualsiasi prodotto sul proprio sito Web o in una riunione di vendita in 3D o in Realtà Aumentata, in modo che i potenziali clienti possano vedere esattamente cosa stanno acquistando e quanto costerà loro. Un processo che un tempo richiedeva alle aziende diverse settimane per essere completato, ora può essere completato in pochi minuti: la definizione di B2B2C.

AJ Jones, Ingegnere di vendita

Il cliente richiede una nuova esperienza di acquisto.

È incredibile vedere la tecnologia e le persone che Dreamforce riunisce. Durante il keynote di Marc Benioff siamo stati introdotti a tecnologie innovative come pneumatici intelligenti con più sensori collegati a reti, motociclette connesse di Ducati e persino dispositivi di raffreddamento intelligenti di Coca Cola.

È stato sottolineato che queste tecnologie sono state sviluppate, perché i loro clienti richiedevano una nuova esperienza di acquisto. Le aziende stanno lavorando per comprendere e soddisfare questa domanda al fine di connettersi con i propri clienti in un modo completamente nuovo.

Quelli che aprono la strada a queste soluzioni innovative sono i membri di una comunità composta da milioni di innovatori, disgregatori e modellatori che vengono affettuosamente chiamati "Trailblazers". Le storie dei pionieri sono state evidenziate per tutta la settimana e mi hanno costantemente ricordato di mantenere il cliente e le sue esigenze in prima linea in ciò che facciamo in KBMax.

Lauren Habig, Direttore Marketing

Puoi ancora essere ispirato a una conferenza tecnologica.

Dreamforce è rinfrescante dal momento che ascolti consigli, storie personali e filosofie allo spettacolo che ti aiutano a vedere la tecnologia, la tua carriera e te stesso sotto una luce completamente nuova. In genere lo stesso gergo e gli stessi temi vengono ripetuti alle conferenze tecnologiche, ma DF mi offre sempre nuovi spunti che porto con me per condividere con il mio team, i miei amici e la mia famiglia. Ho anche scritto questi tre su post-it per ricordare sempre i loro messaggi:

Michelle Obama, ex First Lady: "Se a qualcuno non piaccio, semplicemente non mi conosce".

Ginni Rometty, IBM: "Non lasciare che qualcun altro definisca chi sei".

Ashton Kutcher, cofondatore di Thorn:

Pubblicato in: Eventi
 
it_ITItalian